The end is the beginning is the end

Molto probabilmente questo blog avrà vita più breve della carriera di Tullio del Grande Fratello fuori dalla casa, ma tant’è.

Vivrà quel tanto che basta per annotare quanto di buono può esserci nel viaggio che farò, il necessario per annotare in foto, pensieri e video quanto vivrò, imprimendo indelebilmente quanto riuscirò a trasporre.

Che al momento attuale corrisponde più o meno al nulla. Tanto entusiasmo, tanta energia che non si sa per quale motivo si è concretizzata finora solo in uno zaino, una GoPro, una Lonely Planet e un paio di file Excel con un ipotetico piano di viaggio.

Volente o nolente vivo di aspettative, quelle che mi danno la voglia di spingere sull’acceleratore per raggiungere la partenza il prima possibile, senza paura e senza timori di sorta, ma con l’incosciente trasporto di chi si accinge a vivere un’avventura.

Che non corrisponde per forza di cose ad un bene. Perché preferisco sempre e comunque essere organizzato, avere un piano B, un piano C e così via, per cadere sempre in piedi. Eppure..

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s